Gli animatori

Gli animatori  

un prezioso riferimento


E' di fondamentale importanza la presenza di adulti, che assumono la funzione di animatori ed educatori all’interno dei vari gruppi di studenti. 

Il loro impegno è:

“Stare con”: con i ragazzi non è tanto importante quello che si fa, ma trascorrere del tempo assieme. Se l’animatore si limita ad organizzare delle cose, è solo un organizzatore: se invece sta con i ragazzi, il tempo acquista valore perché i ragazzi si sentono conosciuti ed accolti;

“Parlare con”: è essenziale ascoltare, prestare attenzione ai ragazzi;

“Dare vivibilità”: dare speranza, aprire, non chiudere, far vedere il futuro, non le difficoltà;

“Dare appartenenza”: dare dei riferimenti, dei referenti, così i ragazzi sanno di poter far conto sul gruppo degli animatori.

Gli animatori dell’Associazione G.E.S.T., in modo specifico:

condividono con i giovani le attività della giornata, le serate, le uscite e il tempo libero, proponendosi come amici e fratelli;
sono persone sinceramente convinte delle proposte che la G.E.S.T. esprime: una componente essenziale dell’Associazione;
hanno il senso della responsabilità, dal momento che fare l’animatore è anche un impegno morale;
sanno agire sulla propositività: sono ricchi di proposte e ragionano insieme ai ragazzi su di esse, non si tratta mai di imposizioni;
sono in grado di personalizzare gli interventi ed i rapporti con i ragazzi, in modo tale da farli sentire privilegiati e responsabilizzati;
sono presenti numerosi in ogni località, adulti già inseriti nel mondo del lavoro o studenti che frequentano l’università;
sanno comunicare con i giovani, hanno capacità di animazione giovanile, impegnati nell’ambito dell’associazionismo cattolico o sportivo, in parrocchia, nella scuola;
il responsabile è in genere un insegnante, un genitore, che già conosce la località e i referenti  locali;
partecipano agli appositi incontri programmati dall'Associazione in ambito locale.

Ricerca veloce